Pubblichiamo la lettera della preside agli studenti e alle famiglie sulla didattica a distanza:

Carissimi,

da ormai due mesi la nostra comunità scolastica si mantiene viva attraverso la tecnologia, che ci ha permesso di continuare il discorso educativo con la Didattica a Distanza.

Ringrazio quanti tra voi e tra i vostri genitori ci stanno sostenendo con attestazioni del loro apprezzamento, o ci hanno rappresentato il loro disappunto per problemi che cerchiamo di risolvere con il prezioso aiuto dei tecnici, del team digitale, delle segreterie.

In queste settimane ho incontrato i referenti dei Dipartimenti, lo staff di Dirigenza, e i docenti dei vari Consigli di Classe, con i quali ho analizzato criticità e opportunità della Didattica a Distanza (DaD), ed ho dato disposizioni affinchè il vostro tempo scolastico fosse organizzato al meglio.

E’essenziale che tutti siate coinvolti nel processo formativo, nell’ottica dell’acquisizione della competenza di cittadinanza attiva che si richiede agli alunni di una scuola superiore.

Per questo abbiamo bisogno che siate alunni SERI, IMPEGNATI, RESPONSABILI, senza SE e senza MA: non è il momento della superficialità, del rilassamento, dell’indifferenza: avete docenti che si dedicano con vero spirito di servizio per garantirvi il diritto all’istruzione, sapete di poter contare su punti di riferimento saldi e affidabili.

Ai genitori chiediamo di seguirvi, di supportarvi, e di aiutarvi a maturare il senso di responsabilità nei confronti dei compagni, degli insegnanti, della scuola tutta, a spingervi a lavorare al massimo delle vostre capacità, senza nascondersi dietro l’alibi della sospensione delle attività in presenza per venire meno ai vostri doveri.

Vi invito ad impegnarvi seriamente, e a rispettare queste indicazioni:

  1. Siate puntuali nei vostri appuntamenti in sincrono, è un segno di rispetto per i vostri docenti e compagni

  2. La stanza dalla quale vi collegate è la vostra aula, e la vostra scrivania, il vostro tavolo, sono il vostro banco. E’importante che l’ambiente di lavoro sia in linea con un’aula di scuola, non devono esserci rumori e disordine, che non vi aiuterebbero nella concentrazione.

  3. Rendetevi presentabili, il vostro abbigliamento deve essere consono al vostro ruolo di studenti. Non è educato presentarsi in pigiama, o sdraiati su divani e poltrone in posizioni scomposte, dando l’impressione di essere appena stati catapultati fuori dal letto.

  4. Mantenete, durante le video-lezioni, la telecamera accesa, se l’insegnante vi invita a farlo: la vostra presenza è importante per una maggiore efficacia relazionale, non nascondetevi dentro cappucci o berretti, in classe non vi è permesso farlo, non è bello farlo neanche durante la DaD.

  5. Le alunne non hanno bisogno di truccarsi come per una comparsa in televisione, è sufficiente essere in ordine.

  6. Siate onesti, con voi stessi, prima di tutto, e con gli altri: non adoperate trucchetti e scuse varie per non fare quanto vi viene richiesto: il vostro comportamento viene sempre segnalato sul Registro Elettronico e alla sottoscritta. Conosciamo tutti le strategie che possono essere utilizzate per simulare cattive connessioni Internet, telecamere appannate, schermi condivisi con piattaforme Whatsapp, e molto altro: ricordatevi che tutto quello che vi viene proposto è PER VOI, la spiegazione frontale, il video, l’ascolto di lezioni, l’invito a partecipare a lavori di gruppo, la valutazione … che senso ha imbrogliare l’insegnante?

  7. Siate corretti: non permettete ad amici non appartenenti alla vostra classe e alla vostra scuola di accedere alle piattaforme con il vostro account: non appena il docente si renderà conto che c’è un estraneo tra voi, interromperà la lezione e lo riferirà immediatamente all’Animatore Digitale, per gli accertamenti del caso.

  8. Siate educati: così come in classe, non sono accettabili commenti inappropriati, offensivi e denigratori verso i compagni e i docenti.

  9. Non filmate, registrate o “catturate” screenshot dei contenuti presenti in piattaforma se non siete stati autorizzati, e, ovviamente, non condivideteli: sapete che le video e audio-lezioni e tutto il materiale prodotto in e-learning e in videoconferenza sono protetti da privacy, e non ne è consentito l’utilizzo.

La Didattica a Distanza è scuola a tutti gli effetti, ma niente potrà essere uguale a prima: la situazione psicologica che stiamo tutti sperimentando è difficile, è caratterizzata da paura, smarrimento, disorientamento, angoscia per drammi personali come la perdita del lavoro, la lontananza dai propri famigliari, e, per voi ragazzi, questa distanza forzata dagli amici è ancora più difficile da sopportare.

Non torneremo a scuola, probabilmente, fino al prossimo autunno, ma lavoreremo insieme ancora per qualche settimana, e quelli che abbiamo davanti saranno i giorni più impegnativi per voi: mettetecela tutta!

Buon lavoro ragazzi.

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Mariella RULFI

Allegati

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi