Il Ministro dell’Istruzione comunica che
“[…] da oggi si può fare didattica a distanza senza consumare il traffico dati dei propri abbonamenti telefonici personali o familiari. […] Abbiamo infatti invitato i principali operatori di telefonia mobile a trovare soluzioni che agevolino le studentesse e gli studenti, le loro famiglie, i docenti, il personale ATA e chiunque si colleghi alle piattaforme per le lezioni da remoto.
Tim, Vodafone e Wind Tre hanno accolto l’invito del Governo ed escluderanno le piattaforme di didattica a distanza indicate dal Ministero dell’Istruzione dal consumo di gigabyte previsto negli abbonamenti”
L'immagine può contenere: il seguente testo "NESSUN CONSUMO DI GIGA PER LA DIDATTICA A DISTANZA TIM, VODAFONEE WIND TRE HANNO ACCOLTO L'INVITO DEL GOVERNO ED ESCLUDERANNO LE PIATTAFORME DELLA DAD DAL CONSUMO DI GIGABYTE. Lucia Azzolina Ministradell'Istruzione"