Sarà un Natale diverso” è la frase che più si sente pronunciare i questi giorni, trascorsi tra i dubbi e le preoccupazioni di una città in zona rossa, arancione e poi gialla.

Ma non solo Natale “sarà diverso”, tutto intorno a noi, ormai da mesi, è diverso.

E’ stato diverso tornare a scuola, resi quasi irriconoscibili – e muti – dalle mascherine.

E’ stato diverso non condividere l’aula con tutti i compagni di classe.

Diverso, seguire le lezioni in aule senza docenti.

Diverso, insegnare attraverso uno schermo.

Diverso, parlare con i genitori a distanza.

Diversi, dunque, sono anche gli auguri che mi accingo a farvi.

Auguro a tutti voi di poter vivere i giorni di festa con i vostri cari,

riconoscendo la fortuna di avere accanto le persone che amate,

e che vi amano.

Vi auguro di poter trascorrere le giornate lontano dagli schermi

dei vostri computer, tablet e cellulari, di uscire di casa anche solo

per respirare aria buona, e godere dei meravigliosi paesaggi che ci circondano.

Oltre alla pandemia che ha stravolto la vita di tutti, la comunità scolastica del DeAmicis è stata

duramente colpita da eventi tragici che ci hanno lasciato senza parole, e dalla perdita di una collega ancora

nel pieno della sua attività professionale; quelli passati sono stati mesi durissimi, e davvero abbiamo bisogno,

tutti, di immaginare un 2021 meno carico di paure, di ansie, di tristezza, più sereno.

Questo è quello che vi auguro.

Con tutto il cuore.

Il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Mariella Rulfi

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi